Gentile Socio,
con il nuovo meccanismo stabilito dal decreto Rilancio diventa ora possibile cedere i crediti d’imposta anziché utilizzarli direttamente. Un sistema molto utile specialmente a chi, per motivi di capienza fiscale, non potrebbe usufruirne pienamente oppure preferisce renderli “liquidi” direttamente e subito, anziché aspettare le annualità successive per poter operare le detrazioni previste.

Ora, dal 19 maggio 2020 fino al 31 dicembre 2021, chi è beneficiario di uno dei crediti d’imposta previsti per l’emergenza epidemiologica 2019 potrà optare per la cessione, anche parziale, di questi crediti ad altri soggetti (ad esempio, i proprio fornitori) i quali potranno utilizzare il credito ceduto nei loro confronti, anche in compensazione.

Tra i crediti d’imposta che diventano “cedibili” c’è il cosiddetto BONUS VACANZA, oltre quello per gli affitti degli stabilimenti aziendali, per le spese sostenute per la sanificazione degli ambienti di lavoro e per l’adeguamento dei locali alle misure di contenimento del Covid-19.

Il “Bonus vacanze” si potrà spendere presso una struttura ricettiva italiana dal 1° luglio al 31 dicembre 2020. Lo sconto applicato come “Bonus vacanze” sarà rimborsato all’albergatore sotto forma di credito d’imposta utilizzabile, senza limiti di importo in compensazione, o cedibile anche ad istituti di credito.

Sulla base di quanto sopra, siamo lieti di comunicarLe che potrà pagare le forniture GESTOR attraverso questo sistema di cessione del credito d’imposta.

  • La norma del Decreto Rilancio dispone che il credito d’imposta è usufruito dal cessionario con le stesse modalità con le quali sarebbe stato utilizzato dal soggetto cedente e suggerisce di utilizzarlo tutto, perché «la quota di credito non utilizzata nell’anno non può essere utilizzata negli anni successivi, e non può essere richiesta a rimborso».
  • Per usufruire del credito d’imposta “BONUS VACANZE”  bisogna attenersi a quanto emanato nel provvedimento attuativo del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, che ha stabilito le modalità di comunicazione della cessione e di riconoscimento del credito ceduto al nuovo soggetto beneficiario.
  • In particolare per il credito d’imposta “bonus vacanze”, le modalità applicative sono definite con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate – pdf.  Disponibile anche una guida – pdf d’uso e un sintetico vademecum – pdf.

Per informazioni e ulteriori delucidazioni in merito, Le suggeriamo di contattare il Suo commercialista; i nostri uffici restano a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Cordiali saluti.

80 View